Diabete e dintorni:

 

 

natura. . . cause. . . prevenzione. . .  rimedi. . .

 

 

 

Questo il tema trattato dal Dott. Giuseppe Augello, direttore del dipartimento di medicina degli ospedali di Canicattì, Agrigento e Licata, segretario Nazionale della società scientifica di medicina interna e direttore scientifico dell’accademia nazionale di diabetologia clinica, nel corso di un convegno organizzato dal Club Rotary di Canicattì; Dopo l’introduzione ed i saluti rivolti dal presidente del Club, Ing. Aldo Galatioto, il Dottore Giuseppe Augello, ha svolto una interessante relazione, che anche grazie all’ausilio di diapositive, i partecipanti, ne hanno potuto apprezzare la semplicità espositiva e la comprensibilità. Il dott. Augello ha fatto un excursus, sulla malattia del diabete,  che partendo da riferimenti storici e da curiosità, ha interessato in dettaglio l’analisi della natura, delle cause più diffuse comprovate dalle più recenti statistiche mondiali e territoriali, e si è sviluppato fino alla divulgazione delle necessarie e  importanti informazioni sulla prevenzione e sui più attuali rimedi per poterla debellare. È stato posto l’accento sulle gravi complicanze del diabete che annovera tra le più importanti conseguenze disturbi come  la retinopatia, l’ictus, la nefropatia e la neuropatia. Particolare risalto è stato dato agli impressionanti dati statistici sulla diffusione della malattia del diabete nel mondo che nel 2003 contava 194 milioni di soggetti interessati e che nel 2025 si prevede arriveranno a 333  milioni. In Italia i soggetti interessati sono circa 3 milioni dei quali il 27% circa si contano al sud. Grande rilievo è stato dato all’importanza  della prevenzione che contempla l’adozione di una dieta alimentare sana ed un esercizio fisico costante ed in particolare è stato sottolineato come la dieta mediterranea sia tra le più idonee   a questo scopo. Per finire sono stati illustrati i più innovativi sistemi per la cura del diabete che si avvalgono anche sofisticati piccoli apparati elettronici informatici applicati sul corpo umano dotati di sensori e la nuova frontiera della sperimentazione che consiste nell’insulina intelligente, capace cioè, di auto regolarsi per il fabbisogno del corpo umano

Canicattì, 09/11/2015

Responsabile comunicazione

Rotary Club Canicattì
Dott. Salvatore Russo